• Chiamaci ora +39 0733.636116
Cooperativa Sociale

Comunità Terapeutica

Istituto Croce Bianca

SCOPRI DI PIÙ
Cooperativa Sociale

Comunità Terapeutica

Opera Pia Miliani

SCOPRI DI PIÙ
Cooperativa Sociale

Cooperativa Sociale

Berta '80

CONTATTACI
Cooperativa Berta 80

COOPERATIVA SOCIALE BERTA ‘80

La Società Cooperativa Sociale Berta ’80, fondata in data 23 luglio 1980 nel Comune di San Severino Marche (MC), offre da sempre alla collettività servizi socio-sanitari ed educativi, finalizzati alla promozione umana ed all’integrazione sociale dei cittadini come interesse generale della comunità. I suddetti principi si concretizzano nella prevenzione, cura e reinserimento di:

  • tossicodipendenti;
  • alcolisti;
  • persone affette da nuove forme di dipendenza patologica;
  • utenti con problemi legati all’uso/abuso di sostanze sottoposte a misure alternative alla detenzione.

La Società Cooperativa Sociale Berta ‘80 esercita la propria attività attraverso la gestione diretta, nel Comune di San Severino Marche (MC), delle Comunità Terapeutiche Opera Pia Miliani e Istituto Croce Bianca. Le due strutture sono in possesso  dell’accreditamento istituzionale ai sensi della L.R. 21/2016 e della L.R. n. 07/2017 per l’erogazione di prestazioni riabilitative ed educativo-assistenziali rivolte a tossicodipendenti in regime residenziale.

La Società Cooperativa Sociale Berta ’80 è iscritta all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali alla categoria “A” ed opera in convenzione con l’A.S.U.R. Marche – Area Vasta n. 3 (Determina n. 361 del 03.07.2019 e s.i.m.) per conto:

  • della Comunità Terapeutica Opera Pia Miliani, per lo svolgimento di attività di cura e riabilitazione di persone con dipendenze patologiche per un numero di posti pari a 40 unità in regime residenziale;
  • della Comunità Terapeutica Istituto Croce Bianca, per lo svolgimento di attività di cura e riabilitazione di persone con dipendenze patologiche per un totale di 20 posti in regime residenziale.

La Società Cooperativa Sociale Berta ’80 è membro permanente del Comitato del Dipartimento delle Dipendenze Patologiche dell’Area Vasta n. 3 e fa parte dell’Organizzazione di Volontariato O.R.M.E. (Organizzazione Regionale Marchigiana Enti-Accreditati), mentre le Comunità Terapeutiche Opera Pia Miliani e Istituto Croce Bianca sono membri dell’Assemblea del Dipartimento delle Dipendenze Patologiche dell’Area Vasta n. 3.

IL PROGRAMMA TERAPEUTICO

Le attività e gli interventi erogati dalla Società Cooperativa Sociale Berta 80 sono illustrati all’interno del programma terapeutico riabilitativo (denominato Progetto Fiducia) adottato dalle Comunità Terapeutiche Istituto Croce Bianca e Opera Pia Miliani, il quale prevede la somministrazione dei seguenti trattamenti e prestazioni:

  • psicoterapia individuale, di gruppo, familiare;
  • psicodramma analitico;
  • colloqui psicologici individuali, di gruppo, familiari;
  • colloqui sociali individuali, di gruppo, familiari;
  • terapia familiare;
  • counselling sociale;
  • assistenza socio-amministrativa;
  • misure di sostegno/accompagnamento nella fase di reinserimento;
  • assistenza medica;
  • recupero scolastico;
  • arte terapia;
  • onoterapia;
  • formazione professionale;
  • inserimento e/o reinserimento socio-lavorativo;
  • attività di prevenzione del disagio sul territorio.

I metodi degli interventi psico-socio-educativi utilizzati tengono in considerazione il principio dell’individualizzazione e le particolari caratteristiche di ogni persona. Le strategie e le attività da svolgere sono precedentemente pianificate, monitorate e avallate dall’equipe interdisciplinare della Cooperativa. Gli obiettivi fondamentali sono: la compensazione dei deficit, il potenziamento delle capacità e la minimizzazione dei fattori di rischio.

Il programma terapeutico riabilitativo offre un trattamento intensivo e strutturato atto a far fronte anche ad un problema cronico, coinvolgendo le aree comportamentali, intrapsichiche e socio-relazionali dell’utente. La metodologia si basa su di un approccio multimodale che agisce su più fronti integrati tra loro.

 Il programma terapeutico riabilitativo ha una durata di circa due anni e risulta strutturato in quattro fasi progressive. Il suddetto periodo è legato alle caratteristiche e alla tipologia degli utenti, secondo piani di trattamento personalizzati (P.T.I.).

Il programma terapeutico viene condiviso con il Servizio per le Dipendenze Patologiche di riferimento dell’utente e può essere oggetto di modifiche riguardo agli obiettivi specifici e agli esiti attesi. Va evidenziato che le finalità generali, le modalità inerenti i passaggi di fase e le tipologie di interventi/prestazioni terapeutiche erogate, non possono essere alterati nella loro interezza.

Il passaggio da una fase alla successiva, nel rispetto dei tempi di reazione degli ospiti, prevede che l’utente abbia raggiunto alcuni obiettivi, quali: adeguatezza del comportamento, rispetto delle regole e delle norme di vita in comune, responsabilizzazione, autodeterminazione, consapevolezza, identificazione degli traguardi da raggiungere.

Nel ribadire che la durata complessiva del programma terapeutico riabilitativo può subire delle variazioni concordate con il Servizio per le Dipendenze Patologiche di appartenenza del paziente, si evidenzia che i passaggi di fase e la durata di ognuna sono valutati e decisi dall’equipe. Il personale della Cooperativa monitora costantemente la qualità del percorso dagli utenti, lo mette in relazione alla domanda iniziale che ne ha motivato l’inserimento e lo rapporta con gli obiettivi previsti. Si delinea, quindi, per ciascun ospite, un programma terapeutico che tiene conto delle caratteristiche distintive e delle specifiche problematiche di ciascuna persona; di conseguenza il processo di cura viene ridefinito nei tempi e nei correlati alle valutazioni di volta in volta effettuate.

Ad ogni utente all’atto dell’ingresso in Comunità Terapeutica e per l’intera durata del trattamento, viene assegnato un Case Manager chi si fa carico del percorso individuale di cura e si assume la responsabilità dell’effettiva continuità dello stesso. Il Case Manager, essendo quindi il referente del caso nei confronti degli altri membri dell’equipe e nei riguardi del Servizio inviante, si fa garante della buona gestione di tutti i processi in corso e della loro messa in rete.

Per i soggetti in affidamento in prova ai servizi sociali con sentenze che nei tempi superano la durata del programma, quest’ultimo potrà essere prolungato secondo termini e modi definiti dall’equipe, in accordo con il Servizio per le Dipendenze Patologiche di appartenenza.

Gli ospiti sottoposti a misure alternative alla detenzione sono tenuti a rispettare il programma terapeutico nella sua globalità, fatte salve alcune circostanze nelle quali eventuali prescrizioni giuridiche impongano agli utenti determinati divieti oppure particolari obblighi che non coincidono in pieno con le disposizioni del percorso di recupero. A tal proposito il processo terapeutico del singolo paziente potrà subire delle modifiche concordate con il Magistrato di Sorveglianza in accordo con l’U.E.P.E.

ALTRI PROGRAMMI

Il programma riabilitativo della Società Cooperativa Sociale Berta ‘80, nel rispetto dei principi dell’individualizzazione e mantenendo inalterata la sua configurazione terapeutica di base, viene implementato da specifici percorsi di cura di seguito illustrati:

  • Programma terapeutico riabilitativo breve: rivolto ad utenti che intendono affrancarsi dalle sostanze e porre le basi per progetti futuri e/o in alternativa a coloro che necessitano di un breve periodo di allontanamento da situazioni conflittuali/difficoltà che hanno portato/favorito/rinforzato la condizione di dipendenza. Il programma ha una durata massima di sei mesi, è personalizzato e può essere ridefinito in accordo con il Servizio inviante.
  • Programma terapeutico riabilitativo in alternativa alla detenzione: adatto a promuovere e ad aumentare l’uso di pene alternative alla carcerazione, persegue l’intento di ridurre il sovraffollamento degli istituti di pena, diminuire la recidiva degli utenti, migliorare le loro condizioni,

rafforzare infine la collaborazione tra enti giudiziari e strutture di recupero. Il suddetto programma implementa il percorso terapeutico riabilitativo.

  • Programma pedagogico riabilitativo: attraverso il quale si favorisce l’accoglienza di pazienti che hanno superato e/o parzialmente risolto problemi di dipendenza fisica, ma che intendono acquisire una capacità di lettura dei propri comportamenti a rischio e delinquenziali, con l’intento di consolidare la motivazione al cambiamento ed acquisire capacità progettuali relativamente all’area lavorativa.
  • Percorsi di inserimento/reinserimento socio-lavorativo: resi possibili dal fatto che la Società Cooperativa Sociale Berta ‘80 dispone di un’azienda agricola (con un oleificio, un mulino e animali da allevamento) all’interno della quale gli ospiti sperimentano metodi di inclusione sociale tramite misure di accompagnamento e sostegno  in grado di rinforzare le capacità psico-sociali, le abilità, il loro grado di integrazione familiare e sociale.

LE EQUIPE

Le equipe delle Comunità Terapeutiche Istituto Croce Bianca e Opera Pia Miliani sono costituite da figure professionali qualificate le quali prestano la propria attività in qualità di: dipendenti (nel rispetto del C.C.N.L. Cooperative Sociali), liberi professionisti e personale volontario. Trattasi di:

  • Medico/Psichiatra;
  • Medico;
  • Psicologi;
  • Assistenti Sociali;
  • Educatori;
  • Animatori Socio-culturali;
  • Formatori professionali e Maestri d’Arte;
  • Personale ausiliario.
  • Altro personale volontario specializzato e non (Sociologo, Animatore, Istruttore sportivo).

La complementarietà e l’interdisciplinarietà di queste professioni, rappresenta la garanzia di una gestione della conoscenza e della formazione continua degli stessi (che si alimentano costantemente dalle competenze, delle rispettive discipline e dall’esperienza professionale).

LA PREVENZIONE

La Società Cooperativa Sociale Berta ’80, per il tramite delle Comunità Terapeutiche Opera Pia Miliani e Istituto Croce Bianca, è inoltre attiva da anni sul fronte della prevenzione del disagio giovanile ed adulto attraverso:

  • Progettazione e gestione di azioni di formazione professionale rivolte a operatori sociali e sanitari;
  • Organizzazione di convegni, seminari e tavole rotonde su tematiche legate al mondo della devianza;
  • Incontri di formazione/informazione rivolti agli Istituti Scolastici e ad altre

forme di aggregazione sociale e spontanea (parrocchie, oratori, Centro Sportivo Italiano, C.A.G., gruppi giovanili, altro);

  • Incontri tra utenti e popolazione del territorio tramite l’attivazione di gruppi di discussione, testimonianze dirette, educazione tra pari.
  • Gruppi famiglia rivolti ai nuclei familiari presenti sul territorio.
  • Gruppi famiglia rivolti ai nuclei familiari degli utenti in trattamento.
  • Pubblicazione di periodici su tematiche legate a: droga, abuso di alcol, disagio giovanile, problematiche di carattere sociale, devianze in genere.

L’ERGOTERAPIA

Una componente rilevante del programma terapeutico della Società Cooperativa Sociale Berta ’80, è rappresentato dall’ergo-terapia, trattasi dell’utilizzo dell’attività lavorativa come strumento finalizzato al reinserimento sociale degli utenti ed in particolare tendente a:

  • far acquisire loro competenze tecniche da spendere nel mercato del lavoro una volta usciti dal percorso terapeutico;
  • far sviluppare attitudini relazionali e comunicative sul posto di lavoro;
  • migliorare il loro livello di qualità della vita attraverso il ripristino della consapevolezza nelle proprie capacità, del recupero del senso di sé e dell’autostima;
  • abbassare il livello di devianza sociale nel territorio.

Alcune iniziative ergo-terapiche vengono realizzate grazie all’utilizzo di finanziamenti assegnati della Regione Marche e/o dall’ASUR Marche sulla base della partecipazione della Società Cooperativa Sociale Berta ’80 ad appositi bandi.

I settori lavorativi interni alla Società Cooperativa Sociale Berta 80 nei quali gli ospiti riescono ad acquisire elevate specializzazioni sono:

 IL SETTORE AGRICOLO: l’area designata ai lavori agricoli occupa un terreno di 35 ettari, molti dei quali sono destinati alla coltivazione dei prodotti della terra. La Società Cooperativa Sociale Berta ’80 dispone di moderni mezzi e di tre silos destinati alla conservazione delle derrate. Si utilizzano inoltre metodi lavorativi all’avanguardia dalla concimazione, piantumazione, fino alla raccolta.

LE SERRE: nella quali vengono coltivati prodotti ortofrutticoli adibiti al consumo interno, oltre che piante da arredamento.

L’ALLEVAMENTO: sia di animali da cortile, bovini, suini, caprini, ovini, asini, destinati al soddisfacimento dei fabbisogni interni che alla vendita, sia di api destinate alla produzione di miele nelle versioni: “Acacia” e “Millefiori”.

IL FRANTOIO:  nel quale gli ospiti hanno l’opportunità di formarsi nella lavorazione delle olive e nella produzione dell’olio.

IL MULINO A PIETRA: in questo caso gli utenti vengono coinvolti nella produzione del grano, del granoturco e della farina.

 IL FORNO: nello specifico i pazienti si perfezionano nella cottura del pane, pizze e prodotti farinacei.

 IL SETTORE EDILE: importante per acquisire precise mansioni relative al riassetto, manutenzioni, restauro di immobili, stucco, pittura, decorazione di pareti, montaggio di pareti in cartongesso, posa in opera di pavimenti e massetti.

LAVORAZIONI MECCANICHE: dove gli ospiti si addestrano nelle riparazioni e manutenzioni degli automezzi, degli autoveicoli e dei macchinari della Comunità Terapeutica.

LA FALEGNAMERIA: utilizzata acquisire professionalità nel campo delle riparazioni degli infissi, porte, finestre e nella realizzazione di prodotti ad uso interno.